Nel mio possibile compito futuro faro’ solo cio’ in cui credo e che ritengo utile per la cittadinanza..
Fabrizia Zaffanella

Una breve presentazione

Medico di professione, Sindaco per vocazione

Mi presento: sono un medico e, a parte una breve esperienza come medico di famiglia, ho sempre lavorato nella Sanità Pubblica, prima a Suzzara e poi a Mantova, dove ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Servizio Igiene e Sanita’ Pubblica e poi del Servizio Vaccinazioni; sono specializzata in Nefrologia e in Malattie Infettive; ho conseguito un master alla Bocconi in management sanitario. Ho pubblicato numerosi articoli scientifici, ho scritto due libri sempre di carattere scientifico e ho partecipato in qualità di organizzatore, formatore e relatore a numerosi convegni e incontri pubblici. Sono in pensione da 2 mesi, ma ho deciso di continuare la mia attività, se pur in modo ridotto, come medico volontario, sempre nel Servizio Pubblico, nella ASST di Mantova.

Come probabilmente sapete, a seguito della proposta di alcuni sostenitori, ho deciso di candidarmi a Sindaco della mia città, Viadana, dove sono nata e dove ho sempre vissuto; il mio rapporto con Viadana è intenso, fatto di ricordi, di amicizie, di esperienze e di sogni. Intendo diventare il sindaco di una città accogliente, ricca di opportunità per tutti, attraente dal punto di vista culturale ed ambientale, capace di costruire relazioni con le città vicine, in un contesto regionale e nazionale.
Sono un medico e ho lavorato nella Sanità Pubblica, prima a Suzzara e poi a Mantova, dove ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Servizio Igiene e Sanita’ Pubblica e del Servizio Vaccinazioni; sono specializzata in Nefrologia e in Malattie Infettive; ho conseguito un master alla Bocconi in management sanitario. Ho pubblicato numerosi articoli scientifici, ho scritto due libri di carattere scientifico e ho partecipato in qualità di organizzatore, formatore e relatore a numerosi convegni e incontri pubblici. Anche se in pensione ho deciso di continuare la mia attività, se pur in modo ridotto, come medico volontario, nel Servizio Pubblico, nella ASST di Mantova.

Ho inoltre coltivato è mantenuto un forte interesse per i temi ambientali in rapporto alla salute e per questo mi sono impegnata sia nel l’associazionismo, che nell’istituzione locale, tanto da essere eletta, a metà degli anni ’80, (nel periodo della temuta installazione di una centrale nucleare nel nostro territorio) consigliere comunale di una lista “Verde”. Sono iscritta all’ANPI, perché riconosco in tale associazione un veicolo importante per alimentare la cultura dell’antifascismo e del rispetto dei popoli. Ho sempre creduto nel volontariato, dove il mio impegno si è rivolto anche alle tematiche relative alla violenza sulla donna. Intendo quindi riservare speciale attenzione alla cultura intesa come motore generatore di benessere economico, sociale e morale.

Ora sono pronta a mettere a disposizione le mie energie e le mie competenze, nel mondo delle istituzioni, dell’amministrazione comunale della mia citta.
Viadana è una città, ricca di risorse umane, culturali, imprenditoriali. Tuttavia ha bisogno di un cambio di rotta, di nuove energie e competenze disponibili ad affrontare le sfide complesse che ci attendono!
E il compito di un buon sindaco è anche quello di tenere insieme le tante diversità, nel rispetto di tutti affinché ognuno si possa sentire rispettato e parte di una vera comunità. Essere cioè un Sindaco disponibile all’ascolto, sempre alla ricerca del confronto, determinato a compiere scelte condivise, attento all’uso delle parole, sempre alla ricerca del bene comune, impegnato a valorizzare ciò che unisce piuttosto che a enfatizzare ciò che divide.